Attenzione! Questo sito non è più aggiornato dal 9 ottobre 2013, per ogni novità consulta il nuovo sito Kombat League >>
Cerca
 

ALESSIA D'ADDARIO INTERVISTATA
LA STAMPA SEGUE DA VICINO LA CAMPIONESSA KL
DALL'OLANDA FINO ALLA KING'S CUP

Cliccando qui scarichi il file con l'articolo: http://www.kombatleague.net/portale/kombat-league-regolamenti.html?file=tl_files/kombat_league/rules/alessia_stampa.pdf


Leggi tutto...

Lazio - Interviste : INTERVISTA AMBASCIATORE

NAI KHANOM TOM DAY
IL PRESIDENTE REGIONALE ALESSANDRO MERLOTTI
HA INTERVISTATO L'AMBASCIATORE DI THAILANDIA MR. SURAPIT KIRTIPUTRA.


IL MOMENTO DELL'INTERVISTA I DUE ORGANIZZATORI E L'AMBASCIATORE

At the end of the event "Nai Khanom Tom Day," the President of the Lazio KL Alessandro Merlotti interview the guest of honor, the Ambassador of the Kingdom of Thailand Her Excellency Mr. SURAPIT KIRTIPUTRA,with him: Carlo Capaldi (VICE PRESIDENT OF LAZIO KL) Aldo Chiari (NATIONAL PRESIDENT ONESONGCHAI ITALY) and Alessio Calcara (KL LAZIO SECRETARY)

Merlotti : Good evening everyone, we are at the end of the event with Ambassador Mr Surapit Kirtiputra:
Then his excellence, we wanted to ask what do you think of this event and Did you like it there?
Mr. Kirtiputra: First I wanted to congratulate you for organizing this wonderful event, Nai Khanom Tom by us is very popular!it was a very interesting and fun to see match muay thai here in Italy.
Merlotti: Thank you very much, very kind, it is an honor for us,you know Mr. Songchai our direct contact with Thailand? we represent precisely the sector muay thai in Italy by Onesongchai Italy.
Mr. Kirtiputra: Of course! Songchai Ratanasuban is a famous promoter in Thailand. I've never met personally but I know for sure that in our country is one of the most famous organizers.
Merlotti:  We own through Onesongchai Italy, every December 5, go to Bangkok with our national team to participate in the King's Cup.
Mr. Kirtiputra: Fantastic! Thank you very much for organizing events like this that remind and support the Thai culture here in Italy.  It 's very nice to see so many athletes practice this Martial Art which by the way is National Sports in Thailand.
Merlotti:  We are very pleased that you enjoyed staying and thank you very much hope to have you back again as guest of honor to reward our athletes in the next future organizations.
Mr. Kirtiputra:  Thank you very much and I hope to see you soon.

Official website Thailand Embassy: #mce_temp_url#


Leggi tutto...

Lazio - Interviste : INTERVISTA ARMIN DOKIC

INTERVISTA AD ARMIN DOKIC

Oggi vogliamo presentarvi un giovane atleta che nella Regione Lazio farà molto parlare di se:

Armin Dokic della scuola del M° Carlo Capaldi

STAFF: Ciao Armin, come stai? Passate bene le vacanze estive?

ARMIN: Salve, si certo! Dopo una lunga stagione agonistica appena trascorsa, dove per l'ennesima volta ho difeso il Titolo Italiano di KickBoxing e K1, mi sono regalato un periodo di pieno relax.

STAFF: Quindi ora sei pronto a ripartire alla grande con gli allenamenti?

ARMIN: In verità ho ripreso ad allenarmi a tempo pieno già dalla fine di Agosto ma è normale che ancora non ho raggiunto i valori ottimali che avevo poco tempo fa. Sappiamo benissimo che ci vuole tempo per allenarsi e nulla per rallentare il tutto!


Leggi tutto...

FIOS - Interviste : Max Baggio

MAX BAGGIO AL KL CAGE FIGHT 2
INTERVISTA SULLO SVILUPPO DELLE MMA IN ITALIA

 


Leggi tutto...

FIOS - Interviste : Antonio Napoletano

ANTONIO NAPOLETANO AL KL CAGE FIGHT 2
INTERVISTATO DA MANUELA CAIRONI

 


Leggi tutto...

FIOS - Interviste : Emiliano Lanci

EMILIANO LANCI AL KL CAGE FIGHT 2
INTERVISTA A TUTTO CAMPO SULLE MMA

 


Leggi tutto...

Lazio - Interviste : Intervista Hakim Ait Hma

INTERVISTA AD HAKIM AIT HMA


Vogliamo presentarvi questo nuovo atleta professionista che, ormai da qualche mese, fa parte della nostra scuderia di atleti Pro KL: Hakim Ait Hma. Tre titoli mondiali di Muay Thai (di cui 2 vinti in Thailandia), 8 anni atleta nazionale in Marocco e vincitore a It's Show Time Holland del Gennaio 2012.

STAFF: Ciao Hakim, come va?

HAKIM: Ciao tutto bene, grazie mille!

STAFF: Come ti trovi qui in Italia e, scusa se te lo chiedo, come mai hai scelto proprio il nostro paese?

HAKIM: Bene, mi trovo veramente bene! Gli italiani sono fantastici, molto accoglienti e simpatici. Ho deciso di ritornarvi, dopo un'assenza di un periodo in Olanda, proprio perchè mi ero trovato bene (a Perugia) ed ora sono di appoggio da mia sorella a Ferentino (FR).

STAFF: Bene, quindi per allenarti a Roma dal tuo attuale Maestro ti fai tanti chilometri, è un bel sacrificio?

HAKIM: Eh si, infatti con il M° Alessandro Merlotti stiamo cercando insieme una sistemazione a Roma, un'appartamento che mi permetta di allenarmi tutti i giorni senza dover fare 5 ore di viaggio ogni volta!!!

STAFF: Penso proprio che dovrete trovare questa sistemazione al più presto. Quindi hai scelto il Ram Muay Team Roma per allenarti? E per quale motivo?

HAKIM: Sapendo che mi sarei trasferito qui da queste parti mi sono informato un po in giro ed alla fine diverse persone me l'hanno consigliato e devo dire che non si sbagliavano!!! Il M° Merlotti è una persona speciale.... veramente super disponibile e molto professionale.

STAFF: Ottimo!!! Ho visto che già hai avuto la tua prima esperienza agonistica con il M° Merlotti al tuo angolo, raccontaci, come è andata?

HAKIM: Si, mi sono scontrato con Mauro Serra, un forte atleta sardo. Siamo partiti per la Sardegna a gli inizi di Giugno ed abbiamo fatto un match di Muay Thai Full Rules di 3 round da 3 minuti. Ho accettato il match pur sapendo che avrei pesato meno di lui e consapevole della mia forma fisica non proprio al top! Erano 2 mesi e mezzo che non mi allenavo, avevo ripreso da poco proprio qui a Roma e da ben 2 anni che non combattevo di Muay Thai.

STAFF: Quindi mi sembra di capire che non è andata benissimo?

HAKIM: No, non proprio!!! Avevamo dei Kg di differenza il giorno del peso e ripeto la mia forma fisica non mi ha aiutato per niente, poi, Serra è un atelta molto forte..... mi piace come combatte!

STAFF: Sicuramente avrai la tua chance per rifarti e dimostrarci quanto vali nelle condizioni fisiche giuste. A quando il rematch?

HAKIM: Non saprei, il M° Merlotti mi ha detto che vorrebbe farlo qui a Roma durante la stagione sportiva che sta per iniziare, vedremo.... Ora quello che mi serve è ricominciare ad allenarmi per bene e combattere il più possibile! Voglio farmi conoscere e cercare di non deludere questo paese facendo dei match spettacolari!!!
 

 


Leggi tutto...

KL - Interviste : Manuele Raini

INTERVISTA AL CAMPIONE ROMANO CHE HA VINTO IL TITOLO ITALIANO PROFESSIONISTI  KOMBAT LEAGUE
MANUELE RAINI SI "CONFESSA"

tl_files/kombat_league/Reg_lazio/ca/raini_23.jpg
Manuele durante il match valevole per il titolo italiano

Di: Ufficio Stampa Fight Team Roma

In casa Fight Team Roma c’è grande entusiasmo per la conquista del Titolo Italiano Pro di Manuele Raini, atleta allenato dai maestri Steve Buffoni e Cristiano Galletti nella palestra “Golden Power 2001” (Roma - via Scarperia 42), dove lo stesso Manuele ha appena aperto un corso pomeridiano insieme al fratello Milo Raini.
Sabato 19 dicembre, il comitato regione Lazio della Kombat League, ha organizzato un grande evento di sport da combattimento, che ha visto come match clou l’incontro di K-1 Rules 5x3’ Manuele Raini vs Gianluca Buccoliero, categoria -70 kg..
Per l’atleta romano si tratta del secondo tentativo di conquistare il titolo tricolore dopo il verdetto di “no contest” ottenuto nel match di Pordenone contro Elia Filippini per ferita alla fronte.
Il match, a dispetto della logica, partiva subito con un ritmo elevato, evidenziando stili completamente differenti tra i due contendenti: Buccoliero, chiuso e piantato in perfetto stile thai (viene da galà in terra siamese) e Raini, più mobile con continui cambi di ritmo, frutto di un moderno K-1.
Il tema dell’incontro vede Buccoliero cercare di chiudere la distanza nel tentativo di mettere a segno le potenti ginocchiate, riuscendo ad anticipare sempre il colpo di ginocchia ogni volta che i contendenti entravano in clinch. Discorso inverso, invece, quando lo scambio di colpi avviene alla lunga e media distanza: Manuele prevale pugilisticamente con concatenamenti braccia-gambe per palati fini.
I punti riempiono i cartellini dei giudici, sia quando Raini attacca per primo, sia quando risponde all’attacco avversario incrociando i colpi con pregevole scelta di tempo nelle uscite laterali.
Primo brivido durante la seconda ripresa quando l’arbitro internazionale Domenico De Santis ferma momentaneamente l’incontro per controllare la fuoriuscita di sangue dalla testa di Manuele.
L’intero angolo è con il fiato sospeso a causa dei “fantasmi” del match precedente, valevole per la conquista del medesimo titolo italiano pro, dove proprio un “no contest” per ferita aveva arrestato l’ascesa al podio del forte atleta romano.
Per fortuna la sorte questa volta non ci è avversa e con un po’ di vasellina il match può andare avanti.


Leggi tutto...

KL - Interviste : Chirco David in Olanda

TRAINING IN CHAKURIKI
PER DAVID CHIRCO UNA GRANDE ESPERIENZA


Thom Harinck, David Chirco e Tommy Harinck

Intervista a cura Alfredo Sitti Boarini

David "Zingaro" Chirco, atleta emergente e mio compagno dello Shoot Team Modena e' andato una settimana nella capitale europea e probabilmente mondiale della kick boxing, al ritorno ovviamente abbiamo voluto sapere tutto  sul come e perche' si allenano i "migliori al mondo", e abbiamo pensato di fare una breve intervista:

David 1 settimana ad Amsterdam hai fatto il turista o qualche volta ti sei messo anche i guantoni?
Chirco: Amsterdam e' bellissima ma l'avevo gia' vista questa volta sono andato specificatamente per "allenarmi",  volevo anche toccare con mano quale fosse il loro livello e soprattutto come si allenano e le differenze con l'Italia (la mia squadra).


Leggi tutto...

KLMA - Interviste : Chirco David in Olanda

TRAINING IN CHAKURIKI
PER DAVID CHIRCO UNA GRANDE ESPERIENZA


Thom Harinck, David Chirco e Tommy Harinck

Intervista a cura Alfredo Sitti Boarini

David "Zingaro" Chirco, atleta emergente e mio compagno dello Shoot Team Modena e' andato una settimana nella capitale europea e probabilmente mondiale della kick boxing, al ritorno ovviamente abbiamo voluto sapere tutto  sul come e perche' si allenano i "migliori al mondo", e abbiamo pensato di fare una breve intervista:

David 1 settimana ad Amsterdam hai fatto il turista o qualche volta ti sei messo anche i guantoni?
Chirco: Amsterdam e' bellissima ma l'avevo gia' vista questa volta sono andato specificatamente per "allenarmi",  volevo anche toccare con mano quale fosse il loro livello e soprattutto come si allenano e le differenze con l'Italia (la mia squadra).


Leggi tutto...

Pagina 1 di 2